Le stagioni che non iniziano il 21.

Il 21 del mese l’ha inventato l’uomo. È una di quelle cose lì che imbrigliano il pianeta ma che poi in realtà non servono a nulla, proprio come le stagioni. C’è tutto quel discorso della terra che è più vicina o più lontana e degli alberi che fioriscono o appassiscono, ma le stagioni non sono pensioni e non si ritirano con il giorno preciso e la fila alle poste. Senta signora va bene che è invalida non lo so chieda l’accompagnamento ma non può venire suo figlio a ritirarla? Perché deve per forza sorpassarmi o farmi sentire una merda per non averla fatta passare avanti e magari pure responsabile della sua morte fra qualche anno?

Tu dirai che sì, non è proprio il 21 ma puoi calcolarlo dalla marmotta. La marmotta il   di febbraio esce dal nido e se vede la sua ombra si spaventa e torna dentro e allora fra 6 settimane è primavera. Altrimenti ce ne vogliono almeno 8. Ma come si fa quando non ci sono marmotte? E in Sardegna marmotte non ce ne sono e in più è un bel casino perché la gente dà di matto (ma credo lo faccia in tutto il mondo). Esce un po’ di sole e tutti che gridano all’estate, tornano le nuvole e via di lamentele perché con-questo-tempo-così-non-si-può-andare avanti. Ti capita che hai un’intera mattinata che la colonnina sfiora i venti e subito ti trovi chi vuole esibire la nuova maglietta a mezza manica perché c’è il sole quindi c’è per forza caldo. Io l’ho sempre detto, se vuoi sopravvivere in Sardegna devi accettare l’idea che l’anno scorso l’estate era iniziata un giorno dopo e finita un giorno prima.

La primavera dovrebbe iniziare il giorno in cui alle 6 c’è ancora un po’ di luce, perché basta quello a farti tirare fino a luglio nonostante il solito, pesantissimo inverno che hai appena passato. E le giornate sono poi, quelle sì, sempre più lunghe di ieri e nell’aria c’è un odore che non so quale sia perché forse sono io che lo immagino e più che un odore è l’idea che il tempo sta migliorando. Le mattine azzurre aumentano di numero e tutta questa combinazione qui sa molto più di primavera che i fiori viola in giro per la città.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...